Il cartello autocarri – Accordi segreti sui prezzi da parte dei principali costruttori

Il 19 luglio 2016 la Commissione Europea ha comminato delle multe contro i principali costruttori di autocarri: Daimler/Mercedes-Benz, Volvo/Renault, Iveco, MAN e DAF (“cartellisti”). Questi sono stati ritenuti colpevoli di aver creato, tra il 1997 e il 2011, tramite accordi illegali, un cartello avente ad oggetto i prezzi di vendita degli autocarri pesanti e medio-pesanti. Il 27 settembre 2017 la Commissione Europea ha stabilito anche una partecipazione di Scania al cartello e le ha comminato una sanzione pecuniaria.

Together we will succeed: our coalition against the truck cartel.

Did you purchase or lease medium or heavy trucks from the truck cartel between 1997 and 2011? Then you most likely paid too much.

Based on a study commissioned by the European Commission some time ago, on average, international cartels resulted in damages in the amount of 20% of the purchase price. The exact damages must be determined by a recognised and reputable competition economist.

The truck cartel could also have led to higher prices for the period after 2011 as well as for trucks from manufacturers not involved in the cartel. This is already being examined by the competition economists commissioned by us.

Il vostro diritto ad ottenere un risarcimento del danno

Lottiamo per i vostri diritti con una combinazione potente vincente di strumenti:

  • infrastrutture informatiche intelligenti,
  • il riconosciuto economista specializzato in materia di concorrenza Prof. Dott. Inderst,
  • ed il rinomato studio legale Hausfeld, specializzato in azioni di risarcimento danni antitrust.

Chi può far valere le proprie pretese di risarcimento danni?

Siete vittime del cartello se nel periodo tra il 1997 e il 2016 avete preso in leasing oppure comprato, anche a rate, un autocarro pesante o medio-pesante. Per tali autocarri potete chiedere il recupero per qualsiasi sovrapprezzo pagato.

Con noi potete far valere il vostro diritto al risarcimento dei danni per il periodo dal 01.04.2004 al 2016, se un’ulteriore richiesta di risarcimento verrà presentata quest’anno. Se siete interessati, registratevi e noi vi includeremo nel nostro elenco di aziende interessate.

Il termine per l’iscrizione dei veicoli per il periodo dal 1997 al 2003 è caduto in prescrizione. Per questo periodo non si possono più far valere i propri diritti presso di noi.

In caso di interesse registratevi da noi in modo che possiamo fornirvi ulteriori informazioni in merito all’affermazione dei diritti al risarcimento dei danni.

Per registrarsi cliccare qui.


Perché registrarsi a financialright claims:

1. Nessun rischio di costo

Il nostro modello di costi è semplice e trasparente – e senza rischi per voi. Solo se avremo successo nel rivendicare i vostri diritti riceveremo una provvigione per la vittoria, che sarà detratta dalla somma del vostro risarcimento danni. Voi non pagate nient’altro. Altrimenti non pagate nulla.


2. Collaborazione con esperti in materia di concorrenza

Collaborando con lo studio legale Hausfeld, specializzato in diritto antitrust, e con il riconosciuto economista esperto in materia di concorrenza, il Professore Dott. Inderst ed il suo team, vi possiamo garantire la migliore competenza possibile.


3. Collaborazione con le associazioni

Assieme alla BGL abbiamo sviluppato una soluzione per affermare i diritti al risarcimento dei danni delle imprese di spedizioni, controllata dal ramo legale della BGL. Oltre 20 associazioni di categoria nazionali ed estere si sono già associate a questa iniziativa e sono stati fino ad ora registrati oltre 100.000 autocarri.


4. La gestione migliore possibile dei vostri diritti al risarcimento danni

Insieme ad un team efficace difendiamo i diritti di un grande gruppo di richiedenti. Noi gestiamo l’intero processo per voi: dalla valutazione dei dati, attraverso il coinvolgimento degli esperti e fino alla presentazione della richiesta ed al pagamento.

1. Nessun rischio di costo

Il nostro modello di costi è semplice e trasparente – e senza rischi per voi. Solo se avremo successo nel rivendicare i vostri diritti riceveremo una provvigione per la vittoria, che sarà detratta dalla somma del vostro risarcimento danni. Altrimenti non pagate nulla.

2. Collaborazione con esperti in materia di concorrenza

Collaborando con lo studio legale Hausfeld, specializzato in diritto antitrust, e con il riconosciuto economista esperto in materia di concorrenza, il Professore Dott. Inderst ed il suo team, vi possiamo garantire la migliore competenza possibile.

3. Collaborazione con le associazioni

Assieme alla BGL abbiamo sviluppato una soluzione per affermare i diritti al risarcimento dei danni delle imprese di spedizioni, controllata dal ramo legale della BGL. Oltre 20 associazioni di categoria nazionali ed estere si sono già associate a questa iniziativa e sono stati fino ad ora registrati oltre 100.000 autocarri.

4. La gestione migliore possibile dei vostri diritti al risarcimento danni

Insieme ad un efficace team difendiamo i diritti di un grande gruppo di richiedenti. Noi seguiamo l’intero processo per voi: dalla valutazione dei dati all’interessamento di un perito e fino all’istruzione della causa ed al pagamento.

Il nostro team e la nostra esperienza

Tecnologia informatica intelligente

Poiché ogni autocarro viene analizzato individualmente, vengono generate enormi quantità di dati. Per analizzarli saranno necessari esperti informatici. financialright claims è specializzata in tali complesse azioni collettive ed offre a questo proposito la soluzione migliore.

financialright

Rinomati avvocati esperti in materia di concorrenza

financialright claims ha incaricato il rinomato studio legale americano Hausfeld della tutela giudiziaria dei diritti di risarcimento danni. Hausfeld è uno degli studi legali con maggiore esperienza in materia di antitrust in Europa e in USA.


hausfeldt-logo

Riconosciuti economisti

Il processo è sostenuto anche dal Prof. Dott. Roman Inderst, che è uno dei massimi esponenti nel settore della valutazione dei danni causati dai cartelli.

Avete delle domande?

financialright claims GmbH
Königsallee 60 F
40212 Düsseldorf
Telefono: +49 (0) 211 972602-00

Contattateci tramite e-mail

Servizio clienti

In caso di domande sulla registrazione, vi preghiamo di contattare il nostro consulente in italiano.
Orario di lavoro:
Lunedì – Venerdì 09:00-17:30
Tel.: +39 351 514 5239

Registrazione

A causa del grande interesse per la terza azione collettiva contro il cartello dei produttori di camion, il termine per la registrazione è stato esteso dal 30.04.2019 al 30.06.2019. Pertanto è possibile registrarsi fino al termine di Giugno per essere coinvolti nella prossima azione collettiva risarcitoria.

Registrati per la lista dei potenziali clienti

FAQ

I processi contro i cartelli sono spesso complicati e dispendiosi sia in termini di tempo che di risorse economiche. La valutazione e la dimostrazione del danno sono possibili solo impiegando molti dati.
I chiari vantaggi di una collaborazione con noi sono:

1. Un team preparato di esperti – Per far valere i vostri diritti con professionalità e successo lavoriamo con il rinomato studio legale Hausfeld e con un riconosciuto economista esperto in materia di concorrenza, il Professor Dott. Inderst. Questi dispongono dell’esperienza necessaria e di un’eccezionale reputazione in questo settore, di conseguenza possiamo affermare che sarete assistiti da un team di esperti di massimo livello.

2. Soluzioni informatiche intelligenti – Con la nostra efficiente infrastruttura informatica specializzata vi offriamo la migliore soluzione per far valere le vostre richieste.

3. Nessuna spesa a carico del richiedente – Noi copriamo le spese per l’applicazione delle vostre richieste in cambio di una provvigione in caso di successo nell’ottenimento di un risarcimento dei danni. Per farlo uniamo i reclami dei nostri clienti. Ciò consente a molti acquirenti di autocarri di affermare i propri diritti, mentre noi sosteniamo tutte le spese ed i rischi del processo.

Sussiste il rischio di una prescrizione delle vostre richieste. Per i veicoli che sono stati acquisiti fino al 31.12.2003 mediante acquisto, locazione-vendita o leasing si ha attualmente un serio rischio di prescrizione. Queste richieste potrebbero essere prescritte a partire dal 01.01.2019.
Vi preghiamo di osservare che per questo motivo potrete presentare richiesta presso di noi solo per i veicoli che sono stati acquistati nel periodo che va dal 01.04.2004 al 31.12.2016.
Il danno effettivo per ogni singolo autocarro dipende da diversi aspetti, come il produttore e la data di acquisizione. Dai dati attuali il nostro esperto economico ha calcolato un danno medio di diverse migliaia di euro per autocarro.
Naturalmente chiunque abbia acquistato, preso in leasing o in locazione-vendita un autocarro può cercare di trovare da solo una soluzione con i produttori di autocarri. Una simile procedura di norma sarebbe però senza prospettive. I produttori di autocarri non si dichiarano al momento disponibili a trattare oppure offrono al massimo dei vantaggi economici per i futuri acquisti, leasing o locazioni-vendite di autocarri. Queste condizioni apparentemente migliori saranno però sicuramente molto inferiori al probabile danno causato, che viene stimato tra il 5 ed il 20% del prezzo di acquisto dell’autocarro, oltre agli interessi.
Dopo la cessione dei diritti decideremo su consiglio dei nostri avvocati contrattualisti ed economisti se e a quali condizioni possa essere opportuno trovare un accordo con i produttori di autocarri. Siccome anche noi partecipiamo direttamente alle somme che si possono ottenere con un accordo o con una causa, abbiamo lo stesso identico interesse che avete voi ad ottenere il migliore risarcimento possibile.
Potete registrare da noi gli autocarri acquistati dal 01.04.2004 al 2016. Il termine per la registrazione dei veicoli risalenti al periodo dal 1997 al 2003 è già scaduto, quindi per quel periodo ora non si possono più far valere le proprie richieste presso di noi. Il periodo del cartello degli autocarri determinato dalla Commissione Europea è stato dal 1997 al 2011; assumiamo un effetto successivo del cartello degli autocarri fino al 2016.
Affermiamo i diritti in presenza dei seguenti criteri:
• Autocarri a partire da 6 tonnellate di peso complessivo ammesso
• Acquisto tra il 01.04.2004 ed il 2016
• Veicoli nuovi dei produttori Daimler/Mercedes-Benz, Volvo/Renault, MAN, Iveco, DAF e Scania
• Acquisto, leasing e locazione-vendita

Nota bene: a causa della prescrizione si possono prendere in considerazione solo i reclami a partire dal 01.04.2004.

Purtroppo non si possono prendere in considerazione i diritti al risarcimento dei danni derivanti dall’acquisto di autocarri usati o a chilometri zero. Inoltre, non possiamo considerare gli autocarri che sono stati registrati prima dell’acquisizione (registrazione di un giorno). Anche gli autocarri che sono stati rivenduti direttamente a terzi, non possono essere registrati con noi.
No, da noi non si può far valere alcuna richiesta di risarcimento dei danni per gli autocarri noleggiati.
Affermiamo i vostri diritti solo in cambio di una provvigione in caso di successo. Le spese processuali sono a carico di financialright cliams, che le anticipa. Non ci sono né provvigioni occulte né altri costi. Solo in caso di successo ci pagherete una provvigione pari al 33% del risarcimento incassato per il danno. Nel caso in cui non avremo successo, la vostra azienda non dovrà sostenere nessun costo.
Ci servono i documenti di acquisto dei vostri autocarri scansionati in formato PDF (ad esempio contratto di acquisto, di leasing o fattura). Inoltre dovete fornirci il numero di identificazione del veicolo (VIN). Altrettanto importante è la carta di circolazione che afferma l’euronorma.
Dopo un’indagine approfondita, la delibera della Commissione Europea del 19.07.2016 ha accertato che i produttori di autocarri Daimler/Mercedes-Benz, DAF, IVECO, MAN e Volvo/Renault hanno creato un cartello dal 1997 al 2011 con il quale hanno concluso degli accordi segreti sui prezzi.

Per queste violazioni la Commissione Europea ha comminato delle sanzioni contro i cartellisti per un totale di 2,927 miliardi di Euro. Il produttore Scania aveva rigettato le accuse di aver fatto parte del cartello. Solo MAN è stato esentato dal pagamento della sanzione, perché è stato il testimone chiave che ha messo la commissione a conoscenza dell’esistenza del cartello.

Qui potete leggere la decisione della Commissione Europea del 19.07.2016.

Il 27.09.2017 è stata comminata anche a Scania una sanzione di 880 milioni di Euro per accordi illegali sui prezzi. Scania ha contestato questa decisione.

Qui potete leggere la delibera della Commissione Europea contro il produttore di autocarri Scania.

Collaboriamo con diverse associazioni di categoria, tra le quali la BGL (Bundesverband Güterkraftverkehr Logistik und Entsorgung (BGL) e.V.) e la AMÖ. Ad esempio su iniziativa della BGL offriamo una soluzione per l’affermazione dei diritti al risarcimento dei danni studiata per gli spedizionieri – ed approvata dall’ufficio legale dalla BGL. Oltre 20 associazioni di categoria nazionali ed internazionali hanno già aderito a questa iniziativa ed insieme hanno registrato oltre 160.000 autocarri.
Vi preghiamo quindi di indicare la vostra associazione di categoria al momento della registrazione.
Si, con noi sì. Quella che comunemente è definita con class action è una unione di diritti che vengono presentati assieme in un’unica azione giudiziaria. Questa unione di diritti contro uno stesso convenuto è prevista espressamente dal paragrafo 260 del Codice di Procedura Civile tedesco, in quanto con un unico processo consente di evitare di sostenere una molteplicità di processi. Mediante la cessione fiduciaria è possibile per financialright claims unire questi diritti degli acquirenti di autocarri interessati e collegarli in una o più cause. Nei processi contro i cartelli le class action sono diventate da tempo una prassi. Grandi aziende come la Deutsche Bahn hanno avviato class action analoghe per centinaia di milioni di Euro di controvalore, come recentemente accaduto con il cartello del trasporto aereo.
Entrambe le cause sono già state presentate. Potete iscrivervi alla lista dei potenziali clienti, in modo che possiamo informarvi nel caso in cui venga preparata una terza richiesta.
La prima azione collettiva contro il cartello degli autocarri è stata intentata alla fine di dicembre 2017, la seconda invece a dicembre 2018 presso il Tribunale Provinciale I di Monaco di Baviera. Nella prima causa sono rappresentate più di 3.200 aziende con oltre 85.000 autocarri, nella seconda causa sono rappresentate più di 3.800 aziende con oltre 64.000 autocarri.

La durata e il risultato delle azioni legali sono incerti. A causa delle dimensioni, probabilmente ci vorranno diversi anni.

Chi siamo: cos’è la financialright claims?

Vi trattiamo come i più grandi gruppi industriali per affermare i vostri diritti. Il nostro team di giuristi, sviluppatori di software ed esperti di banche dati eleva la difesa dei diritti dei nostri clienti ad un nuovo livello qualitativo – in modo conveniente, professionale e senza rischi.

financialright claims è stata fondata dal Dott. Sven Bode. In precedenza egli aveva fondato la flightright assieme al Dott. Philipp Kadelbach, leader del mercato nel settore della difesa dei diritti dei passeggeri dei voli aerei, riconosciuto da tv e stampa. Sino ad oggi più di mezzo milione di persone in tutta Europa sono riuscite a far valere i propri diritti grazie al suo supporto.